L’intervista a Marisa Fois, tra gli organizzatori di Incontri d’AFFRICA: “Immagini, suoni e parole per parlare d’Africa: c’è tanto interesse per ascoltare i protagonisti”

Incontri d'AFFRICA: l'Hostel Marina di Cagliari ha ospitato la manifestazione.

Incontri d’AFFRICA: l’Hostel Marina di Cagliari ha ospitato la manifestazione.

Antropologi e missionari hanno intessuto una trama di incontri e visioni sul tema per rispondere al grande desiderio di conoscere meglio e più da vicino un popolo e la sua cultura

di Matteo Meloni, da Il Portico del 3 novembre 2013

Twitter: @melonimatteo

Serve dare visibilità all’Africa: in tanti hanno voglia di sapere, c’è molta curiosità e interesse verso il continente”. Esordisce così Marisa Fois, tra i fondatori del sito affrica.org, nel raccontare a Il Portico l’esito di “Incontri d’AFFRICA”, manifestazione giunta alla seconda edizione, e che ha come obiettivo quello di sensibilizzare il grande pubblico verso le tematiche legate all’Africa.

Come ha risposto la cittadinanza all’evento?

Siamo molto soddisfatti della partecipazione del pubblico. Come l’anno scorso, abbiamo avuto una presenza trasversale e variegata: hanno assistito agli eventi persone di ogni genere ed età, e non inserite nel solo circuito accademico. Questo significa che c’è un interesse per il continente africano, che la gente ha bisogno e voglia di sentire parlare dell’Africa, di ascoltare i suoi protagonisti parlare e raccontarla. I temi affrontati quest’anno sono stati vari. Siamo partiti dalla Somalia, lacerata dalla guerra: questo ha permesso di parlare anche dell’Italia, del suo ruolo nella colonizzazione, dell’eredità coloniale e delle responsabilità del nostro Paese. Si è poi parlato di contaminazione di culture e delle varie identità come gli italo- somali dei Kaha e degli Antar.

A suo avviso quale è stato il momento più interessante della manifestazione?

 Sono stati molteplici i momenti che hanno attratto, quasi incantato, la platea di “Incontri d’AFFRICA”. Il reading di Timira in particolare è stato veramente emozionante, denso di significato. Per due ore le persone sono state letteralmente affascinate, si sentiva in sala molta partecipazione. Il secondo giorno si è parlato di Camerun, di lingua e dell’importanza delle parole, del loro uso e di come la conoscenza sia strettamente legata alla lingua. Il film dell’antropologo Tonino Melis ha ugualmente interessato il pubblico, con tantissime domande in sala, che dimostra la volontà d’interazione del pubblico con le tematiche della manifestazione. Così è stato anche per il corto che ha per protagonisti i bambini di Sedilo, coinvolti nel raccontare attraverso la lingua sarda l’importanza di un bene comune come l’acqua.

È questa la formula giusta per raccontare l’Africa? 

Ci piacerebbe continuare le nostre iniziative sempre con questa formula. Associando documentari, libri e dibattiti e usando anche altri mezzi che raccontino l’Africa contemporanea: l’anno scorso c’è stata una mostra fotografica di immagini scattate tramite l’iPhone, quest’anno una sfilata di moda con una linea di abiti senegalesi nata all’interno di una sartoria. Questo per dimostrare che è un continente variegato e vivo, energico.

Cosa è emerso dalla due giorni di “Incontri d’AFFRICA”?

Il sottotitolo degli incontri – immagini, parole, musica – sintetizza proprio lo spirito alla base degli incontri stessi: vogliamo che siano le immagini, le foto, i documentari, insieme alle parole dei protagonisti e dei libri, e la musica a parlare dell’Africa e a raccontarla, senza filtri, in modo che ognuno possa poi recepire e interpretare il messaggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...